Impianto Ex Novo con integrazione Shelly

Guide, Tips, Manuali
riccio2004
Messaggi: 3
Iscritto il: martedì 3 novembre 2020, 22:37

domenica 24 ottobre 2021, 23:18

Mi associo anche io all'interessante argomento che mi riguarda...

premessa: trattasi di impianto nuovo di zecca su casa in costruzione (ed io sono un semplice utilizzatore degi shelly da oltre due anni e non un elettricista)

la mia idea è quella di individuare tutti i punti luce e tutte le prese che voglio comandare tramite gli shelly e far arrivare dentro il pannello elettrico tutti i relativi cavi per poi attaccarli ai nuovi shelly 4pro PM con attacco lan... (credo/spero di risolvere con 4 o 5 di loro)

1)cosa ne pensate? fareste anche voi così oppure avete qualche consiglio?


inoltre vorrei collegare in tutto 4 strisce led shelly RGBNW Professionale 20W/M 24V ... in questo caso pensavo di mettere 4 shelly RGBW2 con relativi supporti Din da mettere nel panello elettrico... e... relativi alimentatori... e qui alcune domande:

1)per 4 strisce sono necessari 4 rgbw2 (per gestirli separatamente) oppure potrei risolvere con meno?
2)per 4 strisce sono necessari 4 alimentatori? o ne posso prendere, magari, anche solo 1?
3)le strisce professionali shelly RGBNW si possono tagliare della lunghezza desiderata e metterle in canaline da incasso su cartongesso dedicate?

ED INFINE...

Visto che nel pannello elettrico - anche se l'abitazione è piccola - dovrò mettere tutta questa roba in più nonché uno switch di rete --- CHE TIPO DI PANNELLO METTERESTE (dimensioni modello)

Grazie in anticipo a chi mi può dare qualche dritta
Mala
Messaggi: 1134
Iscritto il: martedì 1 ottobre 2019, 22:21

lunedì 25 ottobre 2021, 8:51

Per gli shelly 4 pro su impianto nuovo mi sembra la cosa giusta, l’unico problema è che non dimmerano.
Per gli shelly rgb non ti so dare una mano perchè non li uso, ma credo che dipenda anche dalla potenza delle strisce a led che usi.

Per il pannello da usare credo che sia da mettere il più grande possibile, comunque fai un conteggio degli spazi occupati con quello che installi su DIN e prevedi il doppio di spazio. Quello può sempre servire per il futuro e in particolare vedi di avere ricircolo d’aria dove metti il quadro perchè l’elettronica scalda.
riccio2004
Messaggi: 3
Iscritto il: martedì 3 novembre 2020, 22:37

giovedì 28 ottobre 2021, 16:16

Grazie,
il fatto della non dimmerabilità è il meno ;)
mi intriga il fatto che sono collegati via lan....

sul pannello sarei d'accordo con te... il problema è il costruttore... e gli spazi piccoli a disposizione ;) speriamo bene
avrei però bisogno di sapere una dimensione almeno minima che contenga il tutto --- puoi aiutarmi?

Grazie cmq
Mala
Messaggi: 1134
Iscritto il: martedì 1 ottobre 2019, 22:21

giovedì 28 ottobre 2021, 16:24

Devi fare i conti di quanti circuiti fai in casa.
Poi a questi aggiungi gli shelly 4 pro che ognuno comanda 4 attuazioni (lampade) e dipende da quanti ne devi mettere.
Per me se fai tutto centralizzato almeno un armadio 600x2000 profondo 300 ci va.
Domingo278
Messaggi: 21
Iscritto il: domenica 25 luglio 2021, 15:20

lunedì 15 novembre 2021, 18:33

Riprendo la discussione, purtoppo l'imp0ianto è in piena evoluzione e a me vengono dubbi continuamente. A causa della distanza tra la centrale termica e la casa ho dovuto mettere un gruppo di rilancio per l'acqua calda sanitaria (una pompa di ricircolo praticamente)

1) L'obiettivo è quella di farla funzionare solo in alcuni orari decisi da me cosa devo utilizzare Shelly Plus 1?

2) Sul sito europeo fanno vedere un interessantissimo Caming Soon con gli Shelly pro di vari tipi da montare direttamente nel quadro elettrico senza adattatore. Dato che dovrò fare l'ordine per casa ero in deciso se aspettare fino all'ultimo che escano anche in italia o procedere subito con l'ordine cosa mi consigliate?

Grazie in atincipo di tutto come al solito
Mala
Messaggi: 1134
Iscritto il: martedì 1 ottobre 2019, 22:21

lunedì 15 novembre 2021, 19:46

Io aspetterei fino all’ultimo, perché questo mondo è in continua evoluzione.
Per comandare la pompa dipende dalla potenza della stessa.
Potrebbe risultare necessario comandarla tramite un contattore .
Domingo278
Messaggi: 21
Iscritto il: domenica 25 luglio 2021, 15:20

mercoledì 17 novembre 2021, 13:06

mmmm se mi dici cosi allora preferisco aspettare....effettivamente avevo pensato ad un orologio digitale tipo quello della Vemer
in particolare l'Interruttore orario digitale con programmazione giornaliera o settimanale per la gestione dei carichi elettrici con la massima precisione Memo DW E che dovrebbe assolvere alla funzione che cerco. Penso...magari dammi un consiglio pure tu
Mala
Messaggi: 1134
Iscritto il: martedì 1 ottobre 2019, 22:21

mercoledì 17 novembre 2021, 14:43

Ma che potenza ha la pompa?
Domingo278
Messaggi: 21
Iscritto il: domenica 25 luglio 2021, 15:20

mercoledì 17 novembre 2021, 18:59

La pompa dovrebbe essere un EBARA MR B, nella scheda tecnica non riesco a trovare da nessuna parte le potenze elettriche. Ora chiedo all'impiantista che ne capisce sicuramente piu di me e ti dico subito.
Domingo278
Messaggi: 21
Iscritto il: domenica 25 luglio 2021, 15:20

mercoledì 17 novembre 2021, 19:01

Ho cercato meglio mi dice Max 90 W
Rispondi